Dirette Video Vedi dirette e registrazioni delle Sante Messe Leggi
Download Foglietto degli avvisi, Preghiere, video, sussidi ed altro materiale Leggi
Orari S. Messe Orari delle Sante Messe in Centro e nelle Frazioni Leggi

Lotteria "Madonna del Rosario" 2014

Posted by admin on ottobre 13, 2014


Corso Base di Fotografia

Posted by admin on settembre 18, 2014

Per le iscrizioni potete rivolgervi a questi contatti:

  • Centro Giovanile S. Martino di Lupari, Piazzale Pio X, 5 dalle 20:45 alle 22:30
  • Via Facebook: NoiSanMartinodiLupari
  • Presso lo studio di Giuseppe Cordiano, via Garibaldi, 92 (S. Martino di Lupari)
  • Via mail: noisanmartinodilupari@gmail.com

LocandinaSecondoCorso fotografia 180914 rid.jpg


Festa della Famiglia

Posted by admin on settembre 15, 2014

Evento presso il Centro Giovanile - Circolo NOI aperto a tutte le famiglie della Comunità

Programma

ore 14.30 - ritrovo

ore 15.00 - Giochi ed animazione

ore 15.00 - lettura di fiabe per i più piccoli

ore 16.30 - Spettacolo con ANTONIO CARNEMOLLA artista di strada

ore 18.00 - rinfresco e saluti

 

Sono graditi i dolci dalle mamme!

 

Per poter organizzare al meglio le attività vi preghiamo di dare l’adesione presso il bar del centro giovanile
ENTRO LUNEDÌ 15 SETTEMBRE

Scarica il volantino!


NOI - Metti in Corto il Tuo Oratorio

Posted by admin on luglio 14, 2014


Si accettano iscrizioni al concorso “Metti in Corto il tuo Oratorio” organizzato dal NOI di Treviso.
La partecipazione è gratuita.

Si tratta di un concorso dove si presenta uno o più filmati di max 8 minuti, fatti con qualsiasi supporto digitale (cellulare, videocamera, ecc.). Il tema del concorso riguarda momenti e situazioni della vita quotidiana dell’oratorio, oppure specifiche attività/iniziative organizzate durante l’anno (non può essere una semplice raccolta di foto).

I video dovranno essere presentati entro il 27 agosto c.a., saranno visionati dal direttivo, e se approvati, presentati alla Segreteria di Treviso entro il 27 settembre c.a..

Per iscriversi al concorso chiedete di Leonardo al Bar del Centro Giovanile oppure inviate una mail a redazionesito@parrocchiasanmartinodilupari.it.

Ciak, si gira!

concorso_NOI_treviso_metti_in_corto_il_tuo_oratorio_3_100614.jpg


Grest 2014

Posted by admin on maggio 23, 2014

Una Squadra Vincente!

Anche quest'anno prende il via il Grest a partire dal 16 Giugno e fino all'11 Luglio.

Le iscrizioni aperte sia ai bambini delle Elementari che ai ragazzi di Prima e Seconda Media si terranno in Centro Giovanile in questi giorni dalle ore 15:30 alle 18:30:

  • Martedì 27 Maggio
  • Mercoledì 28 Maggio
  • Giovedì 29 Maggio
  • Venerdì 30 Maggio

NB: per chi non avesse ancora la tessera del Circolo N.O.I., è pregato di farla quanto prima presso il Bar del Centro Giovanile.

Costi:

  • 1 settimana: 20 Euro
  • 2 settimane: 40 Euro
  • 3 settimane: 55 Euro
  • 4 settimane: 65 Euro

Se ci sono fratelli la seconda iscrizione viene pagata 10 Euro per settimana (+ 5€ per la maglietta).

Scarica i volantini informativi: Elementari - Prima e Seconda Media

 


Settimana Santa e Pasqua 2014

Posted by admin on aprile 12, 2014

Confessioni

  • Sabato 12 Aprile (in Cripta)
    • dalle ore 9:30 alle ore 11:30
    • dalle ore 15:00 alle ore 18:30
  • Da Lunedì 14 a Mercoledì 16 Aprile (in Cripta)
    • dalle ore 9:00 alle ore 11:30
    • dalle ore 15:00 alle ore 18:30
  • Giovedì 17 Aprile (in Cripta)
    • dalle ore 15:00 alle ore 18:30
  • Venerdì 18 e Sabato 19 Aprile (in Cripta)
    • dalle ore 9:00 alle ore 11:30
    • dalle ore 15:00 alle ore 18:30

 13 Aprile: Domenica delle Palme

  • 09:15: Celebrazione davanti alla Chiesa storica.
    • Sono invitati tutti i bambini ed i ragazzi, in particolare di 3a media dell'ACR e degli Scout
  • 16:00: Vespri e solenne apertura delle 40 ore (fino alle 19:00)
  • 19:00: S. Messa

14 Aprile: Lunedì Santo

  • 08:00: S. Messa ed apertura dell'adorazione (sospesa dalle 11:30 alle 15:00)
  • 16:00: Adorazione guidata per 2a e 3a elementare
  • 20:00: Riposizione Ss. Sacramento e S. Messa
  • 20:45: Celebrazione comunitaria della Riconciliazione per adulti (anche Abbazia Pisani, Borghetto e Galliera Veneta)

15 Aprile: Martedì Santo

  • 08:00: S. Messa ed apertura dell'adorazione (sospesa dalle 11:30 alle 15:00)
  • 16:00: Adorazione guidata per 4a e 5a elementare
  • 20:00: Riposizione Ss. Sacramento e S. Messa
  • 20:45: Celebrazione comunitaria della Riconciliazione per tutti i giovanissimi ed i giovani dalla 1a superiore (anche Abbazia Pisani, Borghetto e Galliera Veneta)

16 Aprile: Mercoledì Santo

  • 08:00: S. Messa ed apertura dell'adorazione (sospesa dalle 11:30 alle 15:00)
  • 16:00: Adorazione guidata per le medie
  • 20:00: Riposizione Ss. Sacramento e S. Messa

17 Aprile: Giovedì Santo

  • 07:30: Ufficio di meditazione e di lode (in Cripta)
  • 09:30: In Cattedrale a Treviso: S. Messa della consacrazione degli Oli Santi, con la partecipazione di tutti i sacertdoti che rinnoveranno le promesse sacerdotali.
    • Al mattino i sacerdoti non saranno disponibili per le confessioni
  • 17:00: S. Messa per i ragazzi e per coloro che non possono partecipare alla celebrazione della sera
  • 20:30: S. Messa in Coena Domini, con il rito della lavanda dei piedi
  • 22:00: Momento di Adorazione per ragazzi delle superiore
    • Seguirà poi l'Adorazione personale per tutti, in Cripta, fino al mattino

18 Aprile: Venerdì Santo

  • 07:30: Ufficio di meditazione e di lode (in Cripta)
  • 15:00: Azione Liturgica ed adorazione della Croce
  • 20:30: Via Crucis per le vie del centro

19 Aprile: Sabato Santo

  • 07:30: Ufficio di meditazione e di lode (in Cripta)
    • Adorazione alla Croce per tutto il giorno presso l'altare del Crocifisso
  • 21:00: Liturgia della Luce, della Parola,  Battesimale ed Eucaristica. Rinnovo delle Promesse battesimali per tutta la comunità

Domenica 20 Aprile: Pasqua di Risurrezione

SS. Messe in Duomo

  • alle ore 7:00 - 9:30 - 11:00 - 19:00 (Vespri ore 16:00)

Lovari e Campretto

  • alle ore 8:00

Campagnalta e Monastiero

  • alle ore 9:00

21 Aprile, Lunedì dell'Angelo

  • 09:30: S. Messa in Duomo
  • 19:00: S. Messa in Duomo

 


Rendiconto Anno 2013

Posted by admin on aprile 8, 2014

Pubblichiamo, come ogni anno, il Rendiconto con la situazione economica del 2013, che presenta un avanzo di gestione di euro 73.469,09, e la situazione finanziaria che evidenzia l'ammontare complessivo dei debiti al 31/12/2013, in particolare la posizione debitoria con le banche, originata dall'intervento di ristrutturazione della Scuola dell'Infanzia "Pio Antonelli", che ammonta ad euro 912.573,81 (contro euro 1.004.330,40 al 31/12/2012 ed euro 1.311.321,90 al 31/12/2011), rilevando una lenta ma continua riduzione del debito, grazie ad una gestione di contenimento delle spese e a tanti lavori che vengono svolti gratuitamente dal volontariato, molto attivo e prezioso per la nostra Parrocchia.

Entrate e spese sono dettagliate e ripartite fra i vari settori (Chiesa, Carità e Missioni, Scuola dell'Infanzia, Casa Alpina, Associazione Noi e Centro Giovanile, Polisportiva). Per qualsiasi precisazione in merito al contenuto delle varie voci di entrata e di spesa l'ufficio amministrativo è a disposizione.

Si segnala in particolare che le offerte in chiesa sono diminuite da 163 mila euro del 2012 a 149 mila euro del 2013, evidentemente per effetto del perdurare della crisi economica in atto, che sta mettendo in difficoltà molte famiglie.
Confidiamo comunque nella generosità dei parrocchiani che si stanno dimostrando disponibili, ciascuno secondo le proprie possibilità, a sostenere le spese necessarie alle molteplici attività pastorali e caritatevoli e alla conservazione delle tante strutture della Parrocchia. Diversi sono gli interventi in corso per i quali i parrocchiani si stanno impegnando in vari modi, anche economicamente con offerte e donazioni (restauro conservativo del campanile, ingresso al Centro Giovanile da via Trento, Casa Alpina) e ai quali va tutto il nostro ringraziamento.

Il rendiconto è disponibile cliccando qui.

Il Consiglio Per gli Affari Economici 


Ristrutturazione Campanile

Posted by admin on gennaio 26, 2014

Con l'approntamento del cantiere, è cominciato il restauro conservativo e l'adeguamento statico della torre campanaria.

L'appalto dei lavori è stato assegnato alla CO.SV.E.M. di Castelfranco Veneto, mentre per la nuova struttura a sostegno delle campane esistenti è stata incaricata la ditta Elettrojolly di Legnaro (Pd).

Presumiamo che i lavori si concluderanno in circa sei mesi.

La Regione Veneto ha già deliberato un contributo per l'adeguamento statico di euro 140.000.

Si ringraziano i parrocchiani che già stanno contribuendo con offerte, ciascuno secondo le proprie possibilità.

Sicuri che presto risentiremo il suono delle nostre campane, siamo fiduciosi sulla generosità di tutti i parrocchiani a sostegno dell'ingente impegno economico per la conservazione di un bene storico di tutti.

 campanile_con_impalcature_rid.JPG


La memoria della Storia e la fiducia nella Promessa

Posted by admin on gennaio 26, 2014

In questo editoriale desidero dare continuità alla riflessione che ho condiviso nell'ultimo giorno dell'anno 2013, alla S. Messa di ringraziamento, per aiutare a far memoria degli eventi passati e a vivere quanto ci attende, nel presente e nel futuro, con la sapienza evangelica e l ’impegno cristiano, propri dei credenti in Gesù Cristo.

I continui interventi di Papa Francesco e in particolare l'Esortazione apostolica "Evangelii Gaudium - La Gioia del Vangelo", ci spronano e ci orientano spesso ad uno sguardo sulla vita dell'umanità, e in questa anche della Chiesa, per accorgerci, riconoscere e non dimenticare gli appelli forti di Dio.

É proprio della cultura del nostro tempo "consumare" in fretta ogni esperienza, anche quelle più significative e decisive per la vita dei singoli e delle comunità.

Perché è importante, e a volte decisivo, "far memoria” degli appelli di Dio? Perché, quando Dio parla nella Sacra Scrittura e negli eventi della storia, pronuncia una parola che è sempre riferita a una promessa. Saper leggere, alla luce di Dio, gli istanti di storia, specialmente quelli segnati dalla fragilità degli uomini e delle donne, dalla loro impotenza, è indispensabile per scrutare tra le righe di questa vicenda umana come a Dio nulla è impossibile.

Anzi, come proprio là dove si esprime al massimo la fragilità e la debolezza delle persone, si manifesta la potenza di Dio. L’impossibile umano diventa lo spazio del possibile divino.

Far memoria dell’azione di Dio e della collaborazione che lui domanda ad ogni uomo e donna di buona volontà, significa riconoscere chi è il Dio di Gesù Cristo (è il Dio fedele alla promessa fatta all’uomo) e chi è il credente cristiano (è colui che si fida di Dio e opera nella storia forte della sua promessa). Quando Maria va a trovare la cugina Elisabetta, come ricorda il Vangelo di Luca (1,39 - 45) non va solo per aiutarla, ma va per contemplare il segno che conferma la promessa, le parole dell’annunciazione.

Noi cristiani siamo i discepoli delI’impossibile se obbediamo alla promessa e quindi operiamo secondo il contenuto di tale promessa.

Perché nelle relazioni interpersonali, a tutti i livelli, non si obbedisce a quanto viene detto? Perché, spesso, non vengono pronunciate parole promettenti.

Nello sguardo all’anno da poco concluso, io ho visto "miracoli grandi” perché molte persone incontrate da Gesù Cristo o abitate dalla buona volontà, hanno preso coscienza che la realtà segnata dalla sofferenza, dall'ingiustizia, dall'egoismo, apparentemente senza via di uscita, poteva essere modificata. Tanti fratelli e sorelle hanno creduto e voluto reagire.

È decisiva questa esperienza per quanti sono paurosi, titubanti o si sentono impotenti. Oggi si impone con forza una domanda: "Io non posso fare niente o non voglio fare qualcosa?”.
A volte le montagne che fanno paura diventano colline percorribili perché ci si fida di Dio, della sua promessa e dello Spirito Santo che ci ha ricolmati della sua forza. È facile per le persone scoraggiate, avvilite, ferite, oppresse e schiacciate sentirsi impotenti e perdere il contatto con la realtà o vederla in modo non corretto.

La mancanza di speranza deforma la realtà. Donne e uomini di speranza, invece, hanno creduto nella promessa e hanno operato di conseguenza. Ecco la memoria che non ci blocca nel passato, in ciò che si è compiuto, ma che ci mette in movimento, oggi e nel futuro, per nuovi segni concreti di promesse che devono essere realizzate.

Nel mondo, vicino e lontano, si è vista la forza trasformante della bontà, della solidarietà e della condivisione, specialmente nelle situazioni di vita segnate dal disagio e dalle vecchie e nuove povertà. A livello mondiale abbiamo assistito a missioni di pace; gli aiuti portati a popolazioni colpite da calamità naturali; ad iniziative per chi non ha cibo, dignità, istruzione. salute.

Ricordiamo il lavoro di accoglienza degli immigrati, specialmente nell'Italia meridionale, affrontando disagi e investendo energie straordinarie, pur consapevoli di alcune scelte non rispettose della dignità delle persone alle quali sono state procurate ulteriori sofferenze.

Abbiamo riconosciuto segni di bontà anche negli impegni seri e onesti di coloro che sono stati indicati per il governo a livello nazionale, regionale, provinciale e comunale. Il Signore ha fatto forza nel cuore di donne e uomini che hanno voluto e saputo servire i cittadini, privilegiando i più indigenti.

Nella Chiesa la creatività di Dio e la potenza dello Spirito Santo hanno permesso il dono di Papa Francesco, come vescovo di Roma e guida della Chiesa universale. Erano tangibili la sofferenza. lo scoraggiamento e la sfiducia per cristiani, consacrati e laici, sempre meno capaci di testimonianza evangelica credibile.

Ecco la speranza nuova di una Chiesa dove camminano insieme vescovo di Roma e popolo di Dio; di una Chiesa umile, semplice e non tentata di trionfalismo e carrierismo; di una Chiesa povera e con i poveri; di una Chiesa in esodo, cioè aperta per uscire e andare là dove la gente vive; di una Chiesa invitata ad essere santa perché il Signore la purifica e la perdona; di una Chiesa consapevole di essere peccatrice perché in questo mondo cede all’idolatria rinnegando il suo Signore; di una Chiesa che può provocare quanti hanno responsabilità nella comunità civile ad essere costruttori onesti della città terrena.

Nella nostra comunità cristiana di San Martino, accanto ai segni di situazioni personali e comunitarie ancora bisognosi di conversione, ci sono segni di un progressivo cammino di santità:

  • il serio e impegnativo ascolto della Parola di Dio;
  • la partecipazione all’Eucaristia e alla Confessione di tante persone, anche giovani e adulte;
  • la testimonianza di fedeltà alle scelte di vita degli sposi e dei consacrati;
  • la carità di persone e aziende verso le famiglie e le popolazioni in forte disagio economico, impegnando la Caritas e i tre Gruppi Missionari ad una responsabile distribuzione del denaro e dei beni di prima necessità;
  • l’offerta della sofferenza da parte di persone anziane e ammalate per il bene di chi è privo della speranza;
  • l'entusiasmo e la gioia di giovanissimi e giovani per una formazione cristiana a favore di una fede in crescita;
  • la disponibilità di tanti per l'evangelizzazione, la liturgia, la carità e nei servizi di manutenzione e conservazione delle strutture comunitarie;
  • la forza, la costanza, la sopportazione di tempi duri per chi è stato provato dalla sofferenza fisica - psicologica - morale - affettiva, dalla morte, dalla perdita del lavoro, dall'incomprensione in famiglia e tra parenti, dall’incapacità di dialogo e di relazione
  • nell’attività professionale e nel servizio volontario in parrocchia e nella comunità civile.

Nel cammino di questo nuovo anno vogliamo compiere ancora "segni prodigiosi” grazie alla promessa del Signore e alla testimonianza di chi vi ha creduto.

 

 

 

 

 

 


Campi Estivi 2014 in Casa Alpina

Posted by admin on gennaio 26, 2014

Sono disponibili le date dei turni estivi in Casa Alpina.

Clicca qui per visualizzarle.